Sabato, 17 Ottobre 2015 00:28

Reiki: un sistema naturale di autoguarigione e rilassamento

Scritto da Sandra Manzi
Vota questo articolo
(0 Voti)

La vita di tutti i giorni ci impone ritmi serrati, siamo in perenne ascolto: tv, radio, cellulare, Ipod, etc finché un giorno … accade qualcosa. Qualcosa si blocca … Noi! Arriva, lo stress, l’ansia, gli attacchi di panico non riusciamo a fare più nulla. Tuttavia, per tutto questo c'è il Reiki, un metodo di autoguarigione che aiuta l'uomo a riscoprire se stesso.

 

Lo stress negativo (dis-stress) ha preso il sopravvento su di noi. Blocca la nostra energia facendoci dimenticare che la nostra vita fa parte di un disegno più ampio e che le nostre vite ed energie non sono collegate solo ai nostri problemi, ai nostri familiari e amici ma al mondo intero.

Il Reiki trova le sue radici nel buddismo tibetano. E’ considerato un sistema di auto-guarigione tanto semplice quanto efficace. Infatti il Reiki non considera, ad esempio, l’uomo come essere materiale fine a se stesso ma ha un approccio olistico nel quale l’uomo è una unità inscindibile da corpo, mente e spirito e la malattia rappresenta una errata condotta di vita ad esempio lo stress.

Il Reiki ci mette in contatto con la parte più profonda di noi. Ci aiuta a sciogliere i blocchi emotivi, allevia e risolve dolori fisici; rendendo libero di fluire la nostra energia ristabilisce il nostro equilibrio.

Il Reiki ci offre una importante lezione di vita il “qui e ora” infatti lo considera l’unico tempo esistente. Il passato non possiamo più riviverlo, il futuro è nelle nostre mani ma c’è un tempo ancor più importante il PRESENTE, appunto : “QUI E ORA”.

Durante la seduta di Reiki esiste solo il momento che si sta vivendo. Le energie di chi da e ricevere Reiki si muovono e fluiscono liberamente, offrendo grande serenità a chi lo riceve e grande energia a chi lo da.

Ma, quindi, cos’è esattamente il Reiki? E’ energia nel qui e ora attraverso l’imposizione delle mani sul corpo da parte del operatore. Per i più pragmatici forse non è nulla almeno finché non avranno la fortuna di sperimentarlo

Curare e proteggere con le mani è il gesto più naturale e amorevole che conosciamo, basti pensare quando ci facciamo male: d’istinto appoggiamo la mano sulla parte dolente oppure il gesto della mamma verso il bambino per curargli la ferita, sono innumerevoli gli esempi che ci fanno comprendere quanto imporre le mani su noi stessi o su altri sia importante e confortevole.

Il Reiki mette in connessione l’energia universale con l’energia personale, infatti chi pratica il reiki non utilizza la propria energia ma funge da canale: assorbe il flusso di energia vitale dell’universo e lasciandola scorrere attraverso le sue mani la mette in connessione con l’energia della persona ricevente.

L’ideogramma giapponese è composto da Rei (energia universale) e Chi (energia personale) e figurativamente ne indica la connessione.

Usui (il monaco giapponese fondatore del Reiki) suggeriva di seguire poche e semplici regole di vita:

-       Solo per oggi non preoccuparti

-       Solo per oggi non arrabbiarti

-       Onora i tuoi genitori

Queste dovrebbero essere normali regole di vita di tutti ma a volte la vita con i suoi ritmi frenetici ci distrae e ci fa perdere di vista il vero senso della nostra essenza ed esistenza.

Letto 810 volte Ultima modifica il Domenica, 18 Ottobre 2015 00:21

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Privacy

×
Iscriviti a "Il Falso Quotidiano.it" per rimanere sempre aggiornato!