Martedì, 28 Giugno 2016 09:24

GRILLO E DIMAIO CAMBIANO STRADA ORA SI EURO

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

dimaio_mai_messo_in_discussione_permanenza_euro_beppe_grillo_no_euro

Il Movimento 5 stelle ha cambiato ancora una volta la sua strada, ma cosa né pensa la rete?

Molti di noi rimpiangono le telecamere nascoste dove i grillini andavano a spiare i Comuni al fine di testimoniare le malefatte delle amministrazioni comunali. 

A distanza di qualche anno dal loro successo elettorale, la “vecchia guarda” ricorda le sospensioni per aver ceduto ad interviste televisive, adesso sembra che lo stesso movimento voglia apparire ogni giorno in televisione. Un po’ contraddittorio non trovate?

Forse un bene o forse no, ma è palese il cambio di rotta del movimento 5 stelle.

di_maio_intervista_lucia_annunziata

Ad oggi sembrerebbe che l’unica cosa che manchi sia proprio uno statuto, un vero regolamento che stabilisca regole definitive e che miri alla tutela, sia degli attivisti e sia a chi possiede la responsabilità nei confronti dei propri elettori; l’unico che può sospendere gli stessi attivisti dal movimento è soltanto Beppe Grillo e il suo Blog. 

Si è cosi creata una forza in rete di luoghi comuni inarrestabile, per il movimento la strada è una sola, o sei grillino o sei un FALSO CORROTTO BASTARDO mandato da qualche lobby americana al fine di sparare merda contro il movimento.

dimaio_beppe_grillo_cambio_di_rotta_euro_si_movimento5stelle

La realtà è ben diversa, oltre il 50% degli Italiani non da fiducia politica a nessun partito, persino lo stesso movimento qui citato in roccaforti come l’Emilia Romagna ha fallito clamorosamente. 

La stessa realtà che ha ampliamente dimostrato la creazione di un vuoto politico storico, dove la satira ha avuto la meglio sulla corruzione politica che da troppo tempo è nelle stanze di comando.

Beppe Grillo può fare ciò che vuole, questo è dovuto al fatto che non essendoci uno statuto ed essendo unico proprietario unico del Marchio, può decidere in qualsiasi momento di cambiare strada.

IN RETE PARTONO LE PRIME CONTESTAZIONI

Facendo una semplice analisi, questo è quello che ci appare, la maggior parte di noi non vota, chi ha la fede assoluta nella politica vota il MENOPEGGIO, questione matematica, i voti della lega, pdl, pd ,…., sono passati al Movimento.

L’intelligenza politica di Casaleggio è stata proprio questa, senza statuto non si corrono rischi di Democrazia, tutti possono essere messi alla porta tranne la Casaleggio, Associati e Beppe Grillo. 

Il prezzo da pagare per mantenere questo potere è rinunciare ai rimborsi elettorali, visto che senza statuto non vi è consentito alcun accesso. 

Uno spot elettorale molto forte da portare avanti per prendere consenso popolare.

Spesso DIBATTISTA ha precisato: , facile risposta ad una questione alquanto complessa, perché se così fosse anche lo stesso Movimento 5 stelle avrebbe regole da rispettare e Grillo non potrebbe sbattere fuori persone a piacimento.

Una considerazione facile e ragionevole è questa … si possono prendere i RIMBORSI ELETTORALI e poi con questi soldi fare iniziative popolari al fine di ottenere lo stesso risultato, anzi, sarebbe molto meglio. 

Il Movimento 5 stelle nasce da sempre NOEURO, ci sono innumerevoli video e documenti a testimonianza di questa posizione dei grillini , eppure anche in questo caso si è deciso di cambiare strada.

Chi può opporsi a tale scelta ? 

Prima c’era la regola che noi tutti ricordiamo: “UNO VALE UNO ” per anni Beppe Grillo ha sponsorizzato un metodo del tutto fantasioso dove ogni persona aveva il diritto di voto all’interno del movimento, l’intelligenza collettiva di tutti gli attivisti avrebbe portato a scelte definite per il movimento, poi, si è cambiata nuovamente strada, arrivano i capi, senza voto, senza chiedere nessun consenso, infatti, l’unica scelta che un attivista grillino possa fare è accettare o uscire dal movimento. 

Sono in molti ad esserne usciti, ma la politica fa “gola”: televisioni, giornali, pubblico, lo stesso Beppe Grillo troverà sempre persone pronte a candidarsi, il movimento 5 stelle è un partito senza statuto e senza regole, prendere o lasciare. 

In 10 anni di movimento non è mai stato possibile mettere in discussione lo stesso Beppe Grillo, se qualcuno ha provato è stato sospeso e mandato fuori come un “TRADITORE DELLA PATRIA”.

Ogni grillino è libero di fare ciò che vuole, ma quando comincia a contare qualcosa all’interno dello stesso movimento deve allinearsi al direttivo di Grillo & co, teniamo sempre presente che la maggior parte dei grillini sono cittadini normali, non hanno l’esperienza politica di Grillo e staff., quindi è di facile intuizione comprendere l’influenza che può avere un giudizio di Grillo. 

Ad oggi non esiste una piattaforma di voto on line promessa mille volte dai “capi” del movimento, esistono solo sondaggi ed opinioni, in seguito sarà Grillo a decidere. 

Il cambiamento di rotta SIEuro è davvero troppo, un fatto che non può passare inosservato, anche il più imbranato delle persone intuirebbe l’aggressivo cambio di rotta, eppure non sembra esserci stata una rivoluzione. 

La rete in questo senso si sta movimentando: articoli, video, immagini, evidentemente non a tutti sta bene qualsiasi cosa venga in mente a Grillo . 

Sicuramente ne vedremo gli sviluppi.

ADESSO RISPONDITI: A TE STA BENE ?

La troppa Fede è pericolosa,avere capacità critica aiuta tutti a fare scelte ragionevole,la storia insegna che ragione poca e pecore tante,vedremo . 

PS pensare che qualcuno creda che NOEURO sia NOEURO SOLO MONETA è davvero offensivo per una persona senziente ,ma sicuramente QUALCUNO CI CREDERA’…..

Letto 473 volte
giweather joomla module

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Privacy

×
Iscriviti a "Il Falso Quotidiano.it" per rimanere sempre aggiornato!