Lunedì, 11 Aprile 2016 18:49

Stop alle auto benzina e diesel in Olanda dal 2026: solo una proposta di legge. In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’Olanda è uno dei primi Paesi Europei in cui si è dato inizio ad un iter legislativo che dovrebbe portare al divieto di vendita di auto a combustibile fossile a partire dal 2025.

Il 29 marzo 2016, la Tweede Kamer, la camera bassa del Parlamento olandese, ha votato una mozione sostenuta dal partito laburista PvdA e da altre forze parlamentari (Liberal Democratic D66, verdi GroenLinks, ChristenUnie, SP e Kuzu/Oztur.), non consentirebbe l’immatricolazione di auto a benzina, diesel, gas e delle ibride. Le uniche auto che potranno essere messe in commercio a partire dal 2025, dunque, saranno quelle a immissioni zero.

Diederik Samsom, uno dei leader del partito PvdA e promotore della proposta di legge, si è dichiarato convinto che, pur trattandosi di un obiettivo difficile da raggiungere, le nuove tecnologie daranno un importante contributo alla definitiva scomparsa delle auto con motore a combustione interna. Va detto, tuttavia che si tratta di una proposta di legge e la sua approvazione non è affatto semplice. In Olanda, infatti il partito laburista assieme governa insieme al VVD (Partito Popolare per la Libertà e la Democrazia), il quale ha già espresso il parere negativo sulla proposta. Il  ministro degli affari economici Henk Kamp, infatti,  l’ha definita

“un piano folle da realizzare, perché tra 10 anni al massimo si potrebbe ipotizzare che la quota di mercato delle elettriche cresca fino al 15%”.

Secondo Kamp, inoltre, questo tipo di scenario provocherebbe un aumento esponenziale del fabbisogno di elettricità e ciò sarebbe in pieno contrasto con il piano de Governo olandese che punta alla riduzione dei consumi. L’indubbia crescita delle auto elettriche, infatti ha aumentato il fabbisogno energetico del Paese. Ogni ricarica dell’auto consumerebbe la stessa elettricità che consuma un frigorifero in un mese e mezzo e  per soddisfare la crescente sono state inaugurate 2 nuove centrali a carbone (Eemshaven e Maasvlakte).

Anche i dati relativi alle auto elettriche non sono del tutto chiari: si tende a mettere insieme ibrido ed elettrico: I numeri forniti dai diversi siti specializzati e riferiti all’anno 2015, indicano una vendita di veicoli elettrici pari a 43mila unità su un totale di 439mila veicoli. Circa un 10%. Il dato sembrerebbe incoraggiante, ma è bastato poco per capire che di quel 10%, la quasi totalità è composta da ibridi plug-in che, non sono veicoli ad emissione zero, pertanto sono vietati, nella proposta di legge. I veicoli elettrici venduti nel 2015, sono stati 3.168 e gli ibridi sono stati 41.280.

In ogni caso c’è da ricordare che l’Olanda è un Paese molto ”eco friendly” avendo sostenuto diversi impegni internazionali mirati alla riduzione delle emissioni ed al risparmio energetico.

Uno di  questi, impegni, siglato insieme a Germania, Regno Unito, Norvegia ed 8 stati americani, è il Zero-Emission Vehicle Alliance che ha come obiettivo convertire tutto il trasporto privato in modalità elettrica entro il 2050.

Conclusioni:

Da una parte abbiamo un partito che presenta una proposta di legge ambiziosa, ma che governa con un partito che pensa si tratti di una proposta del tutto folle poiché non vi sono i tempi sufficienti (né le adeguate tecnologie) per attuarla. Resta innegabile che l’Olanda, si dimostra un Paese estremamente attento all’ambiente.

Ci sono altri Paesi oltre all’Olanda che stanno pensando a vietare le auto benzina e diesel, tra cui la Norvegia (dal 2025) e l’India (dal 2030). Anche in questi casi, tuttavia, si parla di proposte di legge, niente di ancora approvato e definitivo. Restiamo in attesa di sviluppi, sperando che i Governi di tutto il mondo possano un giorno virare su un trasporto eco-sostenibile, ma al momento non c’è alcuna una legge in questo senso. In Italia il sensazionalismo fa sempre notizia e molte testate si sono sbizzarrite: parlando di svolta storica e di un divieto di vendita di auto a benzina e diesel, purtroppo non è così. Ci vorrà ancora molto tempo.

Letto 660 volte Ultima modifica il Venerdì, 22 Aprile 2016 13:42

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Privacy

×
Iscriviti a "Il Falso Quotidiano.it" per rimanere sempre aggiornato!